Gambero Rosso Channel, un’emozione particolare

Quando ero bambino Gambero Rosso Channel non esisteva. E non esistevano i cooking show blasonati che ora siamo abituati a vedere in tv come i vari Masterchef o Hell’s Kitchen, ma i cuochi in cucina c’erano comunque.
E mi attiravano molto, mi coinvolgevano, nella loro spontaneità. Mille domande a mia mamma, per capire bene, nello specifico, quello che gli chef preparavano, mentre fantasticavo immaginando di poterci essere io, un giorno, dietro quei fornelli.

E quel giorno è arrivato il 21 novembe 2019. Ho avuto l’opportunità di cucinare uno dei miei piatti preferiti, uno di quelli che considero mi rappresentino di più, i bottoni, proprio davanti alle telecamente di Gambero Rosso Channel.

Bottoni di pasta all’uovo ripieni di gallina, pomodoro confit, cima di rapa, fonduta di caciocavallo e limone candito

Non posso dire che sia stata una passeggiata, le emozioni erano altalenanti, da un lato sembravano bloccarmi e dall’altro mi spingeva ad esprimermi al meglio, raccontandomi senza sovrastrutture, cercando di mostrare qual è la mia filosofia di cucina. Quello che mi piace studiare, ricercare e come amo trasferirlo nei miei piatti.

È andata bene, mi sono divertito ed è stata comunque una esperienza nuova e quindi importante, come tutte le esperienze nuove da cui ci si porta sempre a casa qualcosa. Ma, devo dirlo, la soddisfazione più grande è stata a fine registrazione. Quando, a telecamere spente, ho visto i cameramen soddisfatti del risultato ma, ancora di più, dell’assaggio dei miei bottoni.

Quando lavoro il mio obiettivo principale è di trasmettere la passione per la cucina, ai ragazzi che lavorano con me così come ai clienti che mi danno fiducia. E quel giorno al Gambero Rosso è stato speciale proprio per questo, perché ho avuto modo di trasmettere quella passione a un numero molto più ampio di persone, chiunque avesse voglia di ascoltarmi. Non è poco.

Di aver fatto uno show televisivo però mi sono reso conto solo con il tempo, quando da Olio venivano persone ansiose di conoscermi, perché avevano visto i miei bottoni al Gambero Rosso Channel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *