Biondi Santi. La confidenza con il tempo, evento a Masseria Traetta

Questa sera ho partecipato ad un evento davvero eccellente, firmato dalla Fondazione Italiana Sommelier di Puglia, nell’incantevole cornice di Masseria Traetta, una struttura di fine ‘800, immersa in un vasto parco di oltre 40 ettari di uliveti e boschi.
Un’occasione davvero unica realizzata con Biondi Santi, che forse non lo sapete, ma è l’azienda che diede i natali al “Brunello” di Montalcino, diventato simbolo internazionale del Made in Italy di altissimo livello.

Siamo partiti con una degustazione storica di sei vini da Brunello di Montalcino Biondi-Santi, nella versione “Brunello” e nella versione “Riserva”. A guidare questo eccezionale viaggio nel tempo sono stati Giampiero Bertolini, AD e Giovanni Lai, Direttore Commerciale Italia di Biondi Santi e componente del comitato tecnico di Fondazione Italiana Sommelier.

E c’è stata anche una bella sorpresa, perché tra i vini in degustazione, in anteprima mondiale, è stata proposta una speciale bottiglia della Riserva 2012, l’ultima vendemmia prodotta dalla sapiente mano di Franco Biondi Santi e a lui dedicata con un’etichetta speciale. Per chi non lo sapesse, Franco Biondi Santi è un’icona dell’enologia italiana, conosciuto come il “signore del Brunello”.

Per parte mia, ho dato in mio contributo in qualità di Consulting Chef del Meraviglioso Osteria Moderna di Polignano, con il quale abbiamo presentato un battuto di gambero crudo, spuma di fave e cicorietta, un piatto che rappresenta al meglio i sapori del nostro mare e della nostra terra in equilibrio tra loro.

Dalle 21.00 in poi, infatti, ai bordi della bellissima piscina di Masseria Traetta, si è svolta una walk around dinner, durante la quale insieme ad importanti chef del territorio, abbiamo preparato un menu completo composto dai nostri piatti più rappresentativi. Insieme al Meraviglioso, ho avuto il piacere di condividere la serata con l’Osteria già sotto l’Arco di Carovigno, il Porta Nova di Ostuni, Garibaldi e Farina 32 sempre di Ostuni, Casamatta del Vinilia Wine Resort di Manduria e la Pasticceria Bernardi di Grottaglie.

I piatti sono stati abbinati ai grandi Champagne di Piper Heidsieck, un’antica Maison tra le più premiate a livello mondiale, sinonimo di eleganza e di successo da 230 anni. Una serata all’insegna dell’eccellenza, insomma, cui sono stato felice e onorato di dare il mio contributo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *